Menu

Osservatorio Astrofisico di Arcetri

  • Italiano (IT)
  • English (UK)

Un percorso nel parco astronomico

arcetri Come è fatto il sistema solare? Quanto sono grandi i pianeti? E in che proporzione sono l'uno rispetto all'altro? Quanto tempo impiega la luce ad arrivare ad un certo pianeta?
A queste e ad altre fondamentali curiosità risponde il percorso in scala del sistema solare posto nel parco dell'Osservatorio. Inaugurato nel settembre del 2009, in occasione delle celebrazioni galileiane, grazie al contributo della Regione Toscana, il modello è stato concepito da Andrea Mercedes Melocco.
Partendo dal più lontano degli otto pianeti, Nettuno, situato poco dopo l'ingresso ad Arcetri, si arriva a Mercurio, il più vicino alla nostra stella Sole. Quest'ultima, collocata sulla parete esterna del Padiglione Amici, chiude il percorso all'aperto prima di entrare nella cupola per osservare il cielo con il telescopio.
I pianeti sono rappresentati nei loro colori naturali su strutture in ferro capaci di usurarsi alle intemperie e di rinnovarsi con cromie e alterazioni dalle forti suggestioni visive e tattili.
La mitologia è il tema che si sviluppa nelle strutture di sostegno ai pianeti: ogni pianeta evoca un mito, ogni mito si trasforma in segno che caratterizza ciascuna delle strutture.