Menu

Osservatorio Astrofisico di Arcetri

  • Italiano (IT)
  • English (UK)
  • facebook.png

La Cometa 46P/Wirtanen

Comet 46P Dec18 Jan19
Nel mese di dicembre sarà visibile nei nostri cieli la cometa 46P/Wirtanen.
La cometa deve il suo nome a Carl A. Wirtanen , l’astronomo dal quale fu scoperta nel 1948.
46P, la sigla alfa numerica che precede il nome della Wirtanen, significa quarantaseiesima cometa periodica scoperta.

Questa cometa ha avuto il suo periodo di gloria negli anni’ 90 del secolo scorso, quando venne scelta come target della missione spaziale Rosetta
Tuttavia, a causa dell’esplosione del primo lancio del razzo Ariane 5, il lancio di Rosetta fu posticipato e, di conseguenza, la cometa non fu più raggiungibile.
Al suo posto venne scelta un’altra cometa target: la 67P/Churyumov–Gerasimenko.

La cometa 46P/Wirtanen ha un periodo orbitale di 5,4 anni, ovvero si avvicina al Sole ogni 5,4 anni. Il suo perielio (la distanza minima dal Sole) è di 1,06 UA (UA uguale alla distanza Terra- Sole, ca 150 milioni di km). Negli ultimi passaggi al perielio, la cometa si è sempre trovata in posizioni sfavorevoli rispetto alla Terra. Invece a questo passaggio, che avverrà il 12 dicembre, la cometa si troverà anche molto vicina alla Terra, a soli 0,080 AU.
A questo proposito è bene sapere che le comete sono corpi composti da polvere e materiali ghiacciati (acqua, ossido di carbonio, anidride carbonica…) che vaporizzano avvicinandosi al Sole. Il massimo splendore di una cometa avviene quindi attorno al passaggio al perielio.

La cometa passerà alla sua minima distanza dalla Terra pochi giorni dopo (il 16 dicembre) quando si troverà a soli 0,077 AU, ovvero 11,6 milioni di km.
Per questo la cometa sarà relativamente luminosa per tutto il mese di dicembre. Però, anche se appena visibile a occhio nudo, sarà meglio osservabile con un binocolo o un telescopio in zone buie con basso inquinamento luminoso.

L' immagine della pagina mostra il percorso della cometa fra le costellazioni dal giorno 1 al 31 dicembre 2018 . La cometa passerà dalle costellazioni Eridani, Toro e Auriga. Il 16 dicembre sarà vicina alle Pleiadi.

Anche l’Osservatorio di Arcetri, durante le consuete visite che si svolgeranno attorno al primo quarto di Luna, effettuerà le osservazioni della cometa 46P/Wirtanen.

Gian Paolo Tozzi, INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri